Sistemi di gestione

Sistemi di gestione, una guida per ottimizzare l'organizzazione aziendale

Sistemi di gestione

L’adozione di uno o più sistemi di gestione è volontaria e l’obiettivo è quello di attuare azioni che consentano all’organizzazione di tenere sotto controllo i propri processi e le proprie attività in un’ottica di miglioramento continuo.

 

Un sistema di gestione è l’insieme di azioni gestionali programmate e coordinate, procedure operative, sistemi di documentazione e registrazione definiti a priori dall’organizzazione. In quest’ottica ruoli e responsabilità delle risorse sono chiari e definiti.

 

L’obiettivo è attuare azioni che consentano di tenere sotto controllo ogni processo e ogni attività aziendale in un’ottica di miglioramento continuo.

 

 

Sistemi di gestione integrati: qualità e sicurezza
Sistema di gestione della qualità - UNI EN ISO 9001

La UNI EN ISO 9001 può essere applicata a qualsiasi organizzazione, grande o piccola, privata o pubblica, indipendentemente dal campo di attività.

Il principio fondamentale è la ricerca di un miglioramento continuo, l'obiettivo è la soddisfazione del cliente.


La norma supporta le aziende nella realizzazione di prodotti in grado di incontrare la soddisfazione dei consumatori all’interno di un mercato che si evolve velocemente, con conseguenti indubbi vantaggi economici per le imprese stesse.
Le organizzazioni con un sistema di gestione della qualità certificato UNI EN ISO 9001:2015 definiscono i propri obiettivi e, una volta raggiunti, inizia una fase di riesame per fissare nuovi traguardi e nuovi processi di miglioramento.

I vantaggi per un’azienda che adotta un sistema di gestione della qualità sono:

  • rendere sistematica la valutazione di rischi e delle opportunità su cui basare decisioni strategiche
  • l’adozione di un modello organizzativo basato sull’approccio integrato ai diversi processi
  • condivisione delle esperienze delle singole risorse per migliorare in modo efficace e continuo le prestazioni
  • accrescere la capacità di soddisfare le esigenze e le aspettative dei propri clienti attraverso una migliore conoscenza e controllo dell’azienda
  • la diminuzione dei costi connessi all’inefficienza delle attività svolte
  • la puntuale definizione delle responsabilità e di percorsi di crescita professionale delle risorse impiegate
  • la trasparenza verso i mercati di riferimento
Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro –ISO 45001

La ISO 45001 è una norma internazionale ad adesione volontaria che definisce i requisiti di un sistema di gestione salute e sicurezza.

Questa norma può essere adottata da realtà pubbliche e private ed è facilmente integrabile con altri sistemi di gestione, come ISO 9001, ISO 14001, ISO 50001, sia per la parte di documentazione che per l’attività di audit.

Un sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro può portare i seguenti vantaggi:

 

  • controllo e mantenimento della conformità legislativa
  • monitoraggio delle prestazioni inerenti salute e sicurezza.
  • attuazione di modalità definite per la prevenzione degli infortuni sul lavoro
  • riduzione infortuni e malattie professionali
  • miglioramento dei rapporti con i dipendenti e le rappresentazioni sindacali
  • riduzione del premio INAIL
  • migliore rapporto e comunicazione con le autorità.
  • miglioramento dell'immagine e della reputazione aziendale
  • creazione e mantenimento del valore aziendale

 

La ISO 45001 è inoltre uno strumento di supporto nelle decisioni di investimento o di cambiamento tecnologico, nonché di salvaguardia del patrimonio aziendale e di trasparenza in caso di acquisizioni o fusioni.

Sistemi di gestione ambientale - UNI EN ISO 14001 e RE EMAS 1505/2017

Le imprese certificate UNI EN ISO 14001:2015 certificano il proprio impegno verso la salvaguardia dell’ambiente migliorando al contempo le proprie prestazioni ambientali.
Questa norma è facilmente integrabile con altri sistemi di gestione, come ISO 9001, ISO 45001 e ISO 50001, è integralmente recepita nell’allegato II del reg. EMAS III.

Un sistema di gestione ambientale certificato può portare i seguenti vantaggi:

  • controllo e mantenimento della conformità legislativa
  • monitoraggio delle prestazioni ambientali
  • riduzione degli sprechi come consumi idrici e risorse energetiche
  • miglioramento dell'immagine e della reputazione aziendale
  • riduzione delle fidejussioni e semplificazioni burocratiche e amministrative
  • attuazioni di modalità definite per la prevenzione dei reati ambientali
  • migliore rapporto e comunicazione con le autorità
  • approccio sistematico e preordinato alle emergenze ambientali


La UNI EN ISO 14001 è inoltre uno strumento di supporto nelle decisioni di investimento o di cambiamento tecnologico, nonché di salvaguardia del patrimonio aziendale e di trasparenza in caso di acquisizioni o fusioni.

Le Imprese e le organizzazioni possono aderire anche al sistema comunitario di ecogestione e audit RE EMAS 1505/2017, un sistema di gestione ideato per valutare e migliorare la propria efficienza ambientale.
L’adesione volontaria a questo sistema porta: all’ottimizzazione dei processi riguardanti energia, materie prime e smaltimento rifiuti con conseguente risparmio da parte dell’azienda ed un miglioramento della sua immagine grazie alla dichiarazione ambientale e alla possibilità di utilizzare il logo EMAS.

Sistemi di gestione Business continuity UNI CEI EN ISO 50001:2018

La UNI CEI EN ISO 50001 è una delle più importanti soluzioni presenti sul mercato per la gestione dell’energia come delineato nel D.Lgs. 102/14, che recepisce la Direttiva Europea 2014/27/UE.
Lo standard ISO focalizza l’attenzione sulle prestazioni dell’organizzazione e il rendimento energetico.
La norma promuove l’efficienza energetica lungo tutta la catena di distribuzione dell’organizzazione; questo requisito viene richiesto anche ai propri fornitori.

La norma:

  • fornisce un approccio sistemico nella definizione di obiettivi energetici e individua gli strumenti adatti al loro raggiungimento
  • identifica le opportunità di miglioramento
  • assicura il rispetto di tutti i requisiti di legge
  • riduce i costi legati ai consumi energetici.
  • fornisce alle imprese un quadro di riferimento per l’integrazione delle prestazioni energetiche nella gestione quotidiana delle loro attività
  • punta a promuovere le migliori pratiche di gestione dell’energia e ridurre le emissioni di gas a effetto serra.


In questo modo, a livello mondiale, le aziende hanno a disposizione una singola norma per l’attuazione di una metodologia univoca per identificare e attuare i miglioramenti.

Sistemi di gestione Business continuity UNI EN ISO 22301

La ISO 22301, Societal Security - Business Continuity Management Systems, è lo standard internazionale per la gestione della continuità operativa, ovvero la capacità di un’organizzazione di mantenere la fornitura di prodotti e l’erogazione di servizi a livelli accettabili a seguito di un episodio di crisi.
Questa norma favorisce il consolidamento della capacità di organizzare il proprio lavoro per assicurare sostenibilità e continuità.


L’obiettivo della norma è la Societal Security
ovvero la capacità di una comunità di proteggersi e reagire ad eventi avversi come incidenti, emergenze e disastri volontari e involontari causati da minacce di diversa natura.


È uno strumento per:

 

  • focalizzarsi sull’intera filiera produttiva
  • effettuare un’analisi del rischio
  • indentificare il livello minimo accettabile di operatività in caso di disastro
  • rispondere in modo reattivo ed efficace a eventi catastrofici in modo tale da ridurre il danno potenziale di tali eventi.
Sistemi di gestione Business continuity UNI CEI EN ISO/IEC 27001

La UNI CEI EN ISO/IEC 27001 definisce i requisiti per un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni; l’obiettivo è selezionare i controlli per la sicurezza adeguati e proporzionati all’attività aziendale. Grazie a questo sistema è quindi possibile proteggere le informazioni dei clienti soddisfando i termini contrattuali e ottenendo così un vantaggio competitivo sul mercato.

La UNI CEI EN ISO/IEC 27001 è uno strumento per:

  • definire l’organizzazione relativa alla sicurezza delle informazioni
  • effettuare una valutazione dei rischi prendendo in considerazione contesto, esigenze e aspettative delle parti interessate
  • dimostrare l’osservanza delle leggi e normative
  • valorizzare l’impegno dei responsabili aziendali nel garantire la sicurezza delle informazioni
  • monitorare gli aspetti economici e finanziari inerenti alla sicurezza delle informazioni
  • definire e valorizzare il concetto di informazione
Standard IFS (International Food Standard)

Lo Standard IFS (International Food Standard) ha lo scopo di favorire l’efficace selezione dei fornitori food a marchio della GDO, sulla base della loro capacità di fornire prodotti sicuri, conformi alle specifiche contrattuali e ai requisiti di legge.


Questo modello, riconosciuto a livello europeo e mondiale, può essere applicato alle aziende alimentari che forniscono prodotti food a marchio dei retailer e alle aziende alimentari di trasformazione e preparazione dei cibi.

Lo standard IFS:

  • prende come riferimento la pianificazione e implementazione della metodologia HACCP
  • individua gli specifici elementi di un sistema di gestione focalizzato sulla qualità e sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti.
  • prevede l’adozione di un sistema di gestione per la qualità documentato
  • prevede il controllo degli standard relativi ad ambienti di lavoro, prodotto, processo, risorse
  • controllo dei requisiti di materie prime e materiali di confezionamento, prodotto finito, prodotti intermedi o semilavorati, monitoraggio dei fornitori, accumulo, raccolta ed eliminazione del materiale di rifiuto, standard igienici e di organizzazione per il personale, controllo di processo

 

L’adozione di questo standard permette quindi di:

  • ridurre le verifiche ispettive e relativa diminuzione dei costi diretti e indiretti
  • ottimizzare le sinergie possibili tra questo standard e la norma ISO 9001 relativa alla gestione per la qualità, concentrando l'intervento dell'Ente di certificazione in un’unica verifica
  • rispondere alle richieste di clienti da tutta Europa grazie alla riconoscibilità internazionale dello standard.

 

Lo standard IFS è riconosciuto dall’associazione internazionale Global Food Safety Initiative, il cui scopo principale è quello di rafforzare e promuovere la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura.

Standard BRC (Global Standard for Food Safety)

Il BRC Global Standard è nato per garantire che i prodotti a marchio siano ottenuti secondo standard qualitativi ben definiti e nel rispetto di requisiti minimi.
La riconoscibilità internazionale di questo standard permette di rispondere alle esigenze di clienti di tutto il mondo anglosassone e la sua applicazione è un presupposto necessario per poter esportare i propri prodotti.

Lo standard si applica alle aziende alimentari di trasformazione e preparazione dei cibi e individua gli elementi specifici di un sistema di gestione focalizzato sulla qualità e sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti.

Il BRC Global Standard:

  • prende come riferimento per la pianificazione e implementazione la metodologia HACCP
  • prevede l’adozione di un sistema di gestione per la qualità documentato con possibilità di l'intervento dell'Ente di certificazione in un’unica verifica con conseguente risparmio di tempo, energia e costi
  • consente il controllo di standard specifici per ambienti di lavoro, prodotto, processo e personale
  • controllo dei requisiti di materie prime e materiali di confezionamento, prodotto finito, prodotti intermedi o semilavorati, monitoraggio dei fornitori, accumulo, raccolta ed eliminazione del materiale di rifiuto, standard igienici e di organizzazione per il personale, controllo di processo
  • riduce le verifiche ispettive con diminuzione dei costi da sostenere, sia diretti che indiretti.
  • consente di ampliare il ventaglio dei propri clienti grazie alla riconoscibilità internazionale, soprattutto nel mondo anglosassone.

 

Lo standard BRC è riconosciuto dall’associazione internazionale Global Food Safety Initiative, il cui scopo principale è quello di rafforzare e promuovere la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura.

SEA affianca i clienti in un processo di rielaborazione delle strategie aziendali volte all’ottenimento delle certificazioni volontarie di conformità secondo gli standard internazionali UNI EN ISO 9001, UNI ISO 45001, UNI EN ISO 14001 e RE EMAS 1505/2017, UNI CEI EN ISO 50001:2018, UNI EN ISO 22301, UNI CEI EN ISO/IEC 27001, BRC e IFS.

 

In stretta la collaborazione con il responsabile interno, i nostri consulenti si occuperanno di:

  • analizzare il contesto aziendale e mappare tutti processi
  • individuare esigenze e aspettative
  • effettuare analisi del rischio e delle opportunità
  • elaborare la documentazione di sistema in conformità a quanto richiesto dalla norma di riferimento


SEA può  interfacciarsi con gli enti esterni sia per l’ottenimento della certificazione, che per l’ottenimento di eventuali incentivi o agevolazioni.

Contattaci
Per favore inserisci la tua email.
Per favore acconsenti al trattamento dei dati personali.

privacy@seaconsulenze.it

+39 0461 433433

resta sempre informato
Per favore inserisci la tua email.
Per favore acconsenti al trattamento dei dati personali.